Mind The Gap 2017 ringrazia

Amici e amiche, compagne e compagni,

vogliamo ringraziarvi per aver partecipato alla III edizione di Mind The Gap, festival di Scienza e Societa’ organizzato dall’Officina di Fisica Roberto Perciballi.
In particolare ringraziare di cuore le persone e le realta’ sociali che  hanno contribuito in modo essenziale
alla realizzazione dell’evento.

Per due giorni il dipartimento di fisica ha visto al suo interno prendere piede momenti di confronto pubblico e di socialità, entrambe situazioni ridotte ad un ruolo sempre più marginale nei percorsi
accademici attuali e che invece sono alla base della nostra idea di università.

Non sono mancati ostacoli e impedimenti come la revoca dell’autorizzazione da parte del rettorato e la chiusura della colonnina della corrente esterna da parte del nostro direttore di dipartimento, ma grazie alla rete di solidarietà prontamente attivatasi siamo riusciti ad andare avanti  senza rinunciare a nulla di quanto programmato.

Ringraziamo dunque:

Casale Alba 2 per averci prestato le casse e il generatore di corrente.

NED (punto solidale marranella) per aver organizzato la cena di giovedì e per averci prestato il generatore di corrente.

Sapienza Clandestina per il sostegno logistico e il prestito del generatore di corrente.

Il collettivo Militant per il sostegno dato nella serata di venerdì.

Lo studio di registrazione Pyramid per aver gestito la fonica del concerto di giovedì.

L’associazione Semiretta per aver organizzato il pranzo sociale di giovedì.

Gaetano Salina, Giovanni Pistone, Giambattista Amati, Dario Guarascio e Francesco Piccioni per essere intervenuti come relatori durante i dibattiti della mattina e del pomeriggio di giovedì.

Maria Rosaria Capobianchi e Rodolfo Negri per essere intervenuti durante  il workshop “Big Data e biologia”
La compagnia Artju per lo spettacolo e il workshop di improvvisazione teatrale.

L’hacklab Avana per il workshop sui metadati.

Maleducazione alcolica, Redclay, Cozza e i frutti di mare, Nosenzo per aver suonato al concerto di giovedì sera.

I DJs:  Dost, Pinche Perro, Pataniello, Papamaury, Mirkione, Tom, Mala, Aerem.

I banchetti di “Perci grida ancora” e della serigrafia Paspartu.  

Osvaldo per il materiale audio e Sergio per il trasporto.

Ma sopratutto tutte le studentesse, gli studenti, i dottorandi, le dottorande che spontaneamente si sono attivate per aiutarci ad organizzare il festival.

Con affetto e tanta voglia di fare,
Officina di fisica “Roberto Perciballi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *